Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma nel tunnel. Distacco che brucia

La proprietà americana ha toccato il fondo

E’ il punto più basso, nemmeno un trofeo in bacheca, contro i quattro della Lazio che oggi lotta per lo scudettoPer la Roma si preannuncia un nuovo anno zero. Ora è a meno 17 dai biancocelesti e non si hanno alibi. Lotito dimostra che si può essere competitivi senza follie e senza stadio di proprietà e senza i 250 dipendenti che ha la Roma. In giallorosso ci sono giocatori che non hanno mai visto Pallotta, che ormai manca da due anni. Assente ingiustificato e contestato dai tifosi. Questa fase di transizione è diventata troppo lunga e toglie concentrazione ed energie.

In classifica il confronto tra le due squadre è impietoso: mai nell’era Lotito il distacco è stato così netto. Un divario importante che certifica la difficoltà della Roma di rientrare in corsa per la ChampionsInzaghi può stabilire il maggior vantaggio nei confronti dei giallorossi che attualmente risale al 2000: la Lazio arrivò sopra di 18 punti. Si infrange anche una tradizione, quella che vede la Roma arrivare davanti ai cugini. La squadra giallorossa ha chiuso davanti per 49 volte contro le 26 della Lazio. L’ultima volta è accaduto nel 2011/2012. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa