Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

De Sanctis: “Alla Roma serve sempre vincere”

“Alla Roma serve sempre vincere”

Morgan De Sanctis, ex portiere ed attualmente dirigente dei giallorossi, ha rilasciato alcune dichiarazioni a pochi istanti dall’inizio di Roma-Gent. Queste le sue parole a RomaTV:

Quanto è importante la partita di stasera?
Alla Roma serve sempre vincere, veniamo da un periodo negativo. Vogliamo ripartire con un ottimo risultato, l’Europa League è un obiettivo.

C’è da sfatare il tabù Olimpico…
Il momento negativo è particolarmente lungo, ma abbiamo tutto per uscirne, siamo uniti e compatti. Vogliamo farlo con il lavoro e l’attaccamento alla maglia, per questi tifosi che meritano soddisfazioni importanti.

Fonseca è stato chiaro sull’unità d’intenti…
È fuori di dubbio, non servono alibi, sappiamo di poterne uscire. Coltiviamo la cultura della responsabilità per arrivare ai risultati che meritano squadra e tifosi.

Dopo la partita di ieri dell’Atalanta, va rivalutata la sconfitta di Bergamo?
Dovevamo fare un risultato positivo. Da qui alla fine ci aspettano 14 partite, possiamo essere protagonisti in Europa League e ci contiamo. Possiamo riappropriarci degli obiettivi di inizio stagione, dobbiamo coinvolgere l’ambiente esterno che legittimamente non è contento

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra