Resta in contatto

Rassegna Stampa

Sorrisi e poker. La Roma si ritrova

E’ vero, il Lecce non è test probante per pensare di aver messo alle spalle la crisi, ma alla Roma serviva come il pane tornare a vincere in casa in campionato cosa che non le riusciva dallo scorso 15 dicembre.

Arriva così, sull’onda dei gol di UnderMkhitaryanDzeko e Kolarov, il primo successo dell’anno all’Olimpico per la Roma di Fonseca: quattro a zero senza storia contro il Lecce e secondo clean sheet consecutivo.

Apre Under dopo tredici minuti, grazie a una gran palla che Mkhitaryan (migliore in campo dei suoi) strappa dai piedi di Petriccone e serve «ripulita» al giovane turco.
A questo poi l’armeno aggiunge un gol (terzo stagionale), prima del 3-0 firmato da Dzeko e assegnato da Giacomelli dopo un rapido consulto con i colleghi alla Var.

Il bosniaco tocca quota 102 gol con la maglia della Roma e raggiunge Montella in questa particolare classifica giallorossa. Non male. Unico neo della serata, oltre al coro contro Kolarov, il giallo rimediato da Mancini diffidato che gli costerà la prossima sfida di campionato: peccato, perché quest’anno per la Roma la giornata perfetta non esiste. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Il mio primo vero amore... un sogno vederlo sulla panchina della Roma come allenatore"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Finire il vostre preoccupazioni d denaro stupido la mia offerta di prestito. Offro di 5000 ha 200 000 000 € un interessato del 3% per anno e-mail:..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Grande Barone! Iniziai allora a tifare la Roma, per la sua zona totale e quel genio di Falcao!"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa