Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Cakarum (ag. Barisic): “I Rangers non saranno in grado di trattenere Borna a fine stagione”

L’agente del terzino dei Glasgow Rangers parla del suo assistito, nel mirino di molti club europei nella sessione invernale di mercato, tra cui anche la Roma

Borna Barisic, terzino dei Glasgow Rangers, è stato più volte accostato alla Roma durante la sessione del mercato invernale e recentemente ha rinnovato anche il contratto con la squadra scozzese. Il futuro, però, sembra tutt’altro che scontato come rivela il suo agente, Ives Cakarun. Queste le parole del procuratore a dailyrecord.co.uk:

“I Rangers non saranno in grado di mantenere Borna dopo la stagione che ha fatto, sebbene abbia appena firmato un nuovo contratto. La sua priorità in questo momento sono i Rangers dove ha fatto dei progressi significativi in questa stagione sotto la direzione di Gerrard. Il club apprezza molto il giocatore e avrebbe voluto vincere qualcosa con lui visto che i Rangers non conquistano un trofeo ormai da tanto tempo, ma una volta terminata la stagione e viste le tante richieste per Borna, la società inizierà a prendere in considerazione le offerte che arriveranno. Le prestazioni di questa stagione gli hanno aperto nuovi orizzonti”. Poi l’agente di Barisic ha aggiunto: “Durante la finestra invernale ci sono stati degli interessamenti per lui, il più forte è arrivato dal Napoli, ma i Rangers hanno rifiutato tutte le offerte sopraggiunte perché volevano mantenere uno dei loro migliori giocatori”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato