Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

A metà campo i dubbi di Fonseca. Davanti l’estro di Micki è oro puro

Verso Siviglia-Roma: i dubbi di Fonseca

Gli stravolgimenti del calendario consentono alla Roma un lungo percorso di avvicinamento alla sfida con il Siviglia. Fonseca ha ancora sei giorni pieni per risolvere eventuali dubbi di formazione e il più caldo rimane il tema della mediana. La coppia migliore per prestazione è quella Diawara-Veretout, ma si dovrà aspettare per rivederli insieme, anche perchè il francese giovedì sarà squalificato. Quanto il guineano la terapia conservativa ha dato buoni frutti. Il giocatore si allena in gruppo e potrebbe rientrare tra le scelte di Fonseca, probabile una partenza dalla panchina.

Stando così le cose un posto c’è di sicuro per Cristante il cui rendimento sta risalendo ed è lui l’uomo che può garantire equilibrio e filtro in mezzo al campo, oltre che supporto continuo per i difensori. Al suo fianco potrebbe essere confermato Villar che a Cagliari ha mostrato buona personalità. Un’altra carta spendibile è quella di Pellegrini che nei prossimi giorni si sottoporrà a una risonanza che dovrà dare lumi decisivi sulle sue condizioni. Fonseca lo ha già utilizzato in mediana a inizio stagione, poi si è convinto che per caratteristiche possa essere più decisivo da trequartista. Oggi in quella posizione c’è Mkhitaryan che è in prepotente risalita. A condire questo magico momento la paternità con la nascita del figlio Hamlet, chiamato così in onore del padre. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa