Resta in contatto

News

Messi: “Grazie ai medici, seguite le istruzioni e state a casa”

Il lungo messaggio del numero 10 blaugrana su Instagram

Con un lungo messaggio su Instagram Leo Messi ha invitato tutti a seguire le istruzioni e a rimanere a casa nel difficile momento dell’emergenza Coronavirus in Europa:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Son días complicados para todo el mundo. Vivimos preocupados por lo que está ocurriendo y queremos ayudar poniéndonos en el lugar de aquellos que peor lo están pasando, o bien porque les afectó directamente a ellos o sus familiares y amigos, o porque están trabajando en primera línea para combatirlo en hospitales y centros de salud. Quiero enviarles mucha fuerza a todos ellos. La salud debe ser siempre lo primero. Es un momento excepcional y hay que seguir las indicaciones tanto de las organizaciones sanitarias como de las autoridades públicas. Sólo así podremos combatirlo de manera efectiva. Es el momento de ser responsable y quedarse en casa, además es perfecto para disfrutar ese tiempo con los tuyos que no siempre se puede tener. Un abrazo y ojalá consigamos darle vuelta a esta situación cuanto antes. #QuedateEnCasa #StayAtHome

Un post condiviso da Leo Messi (@leomessi) in data:


“Sono giorni complicati per tutti. Viviamo preoccupati per ciò che sta accadendo, soprattutto per coloro che sono stati direttamente colpito o che sono in prima linea per combattere il virus negli ospedali e negli ospedali. Voglio dare molta forza a tutti loro. La salute deve sempre venire prima. È un momento eccezionale e bisogna seguire le istruzioni delle organizzazioni sanitarie e delle autorità pubbliche. Solo così possiamo combattere efficacemente Un abbraccio e speriamo che cambi il prima possibile”, ha scritto il 10 del Barcellona su Instagram.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News