Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, Smalling lontano: serve la rivoluzione verde

L’inglese sempre più vicino a tornare allo United che vuole monetizzare la sua ottima stagione

Due anni e un giorno fa la Roma eliminava il Barcellona e scatenava dentro l’Olimpico un abbraccio generale che in questi tempi di Coronavirus possiamo soltanto sognare. Gol di Dzeko, De Rossi e Manolas. La squadra che fece la grande impresa nei quarti di finale di Champions League è quasi tutta altrove: a Trigoria, tra quelli che scesero in campo quella notte del 10 aprile 2018, ci sono solo Kolarov, Under, Fazio e Juan Jesus (Pellegrini e Bruno Peres erano in panchina).

Naturalmente è rimasto anche Dzeko, che ieri ha parlato a Sky: “Essere capitano a Roma dopo Totti e De Rossi è un grande onore“. Parlando di presente però, ieri è arrivata una doccia fredda per i tifosi della Roma. In difesa è impossibile riscattare Smalling dallo United che vuole monetizzare la sua buona stagione. Ieri il Sun ha scritto che Chris è destinato a ritornare a casa sua. Lo scrive il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa