Resta in contatto

Rassegna Stampa

La Serie A organizza la ripartenza

Gravina

Oggi l’invio al governo del documento della Commissione Medica della FIGC: si punta alla ripresa tra fine maggio e inizio giugno

Oggi il governo riceverà il documento prodotto dalla Commissione medica della federazione con il contributo di esperti del settore ai ministri Spadafora e Speranza per l’approvazione definitiva. Secondo Gravina il sistema individuato permetterebbe la ripresa tra fine maggio e inizio giugno. Va assicurata la sicurezza dei protagonisti e dei luoghi frequentati, questione su cui è intervenuto Walter Ricciardi, membro del consiglio esecutivo OMS, consigliere del ministro Speranza ed esperto al tavolo della commissione federale: “Differenziare le aree per il livello di rischio giusto, stiamo proponendo di giocare al centro-sud“.

Le modalità della fase precedente, quella della preparazione, sono definite nel dettaglio nel protocollo. Oltre ai giocatori vanno considerati tecnici, medici, fisioterapisti e magazzinieri, da tenere costantemente monitorati. Gli esami scaglionati permetteranno l’ingresso in campo ad un piccolo gruppo di giocatori il cui esito degli esami è stato accertato. I contatti con l’esterno dovranno essere praticamente azzerati ed è descritto anche il comportamento da tenere per il ritorno a casa. La Roma troverà a Trigoria quasi tutto il necessario, ma con 35 stanze disponibili potrà servire un alloggio extra. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa