Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lotito: “I media hanno bollato il settore del pallone come un manipolo di assetati di soldi”

Prima maglia

“La salute è un bene primario, va preservato e tutelato”

Torna a parlare il presidente della Lazio Claudio Lotito si è fatto sentire con un nuovo appello. Queste le sue parole:

“Far sposare salute con ripartenza”

“La salute è un bene primario, garantito dalla Costituzione, quindi non va solo preservato ma anche tutelato e difeso a tutti i costi – ha detto Lotito sulle colonne di Lazio Style Official Magazine -. Però mi pongo un problema, come uomo, come padre di un figlio e come presidente di una squadra di calcio. Il problema che mi pongo è quello di far sposare la tutela della salute con la ripartenza, che consente a tante famiglie di portare a casa il sostentamento”, ha detto il patron della Lazio.

“Pallone non è mondo assetato di soldi”

“Una società è composta da magazzinieri, fisioterapisti, cuochi, camerieri, autisti, impiegati – ha detto ancora Lotito -. I media hanno bollato il settore del pallone come un manipolo di assetati di soldi, senza riflettere su questo. Il mio augurio per mio figlio, per i vostri figli, per noi tutti, è che questo periodo passi e che si possa, con tutte le precauzioni che vogliamo e dobbiamo attuare, ritornare a ritrovarci tutti insieme”, ha concluso il patron del club biancoceleste.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News