Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Allenamenti collettivi o ancora solo individuali? Ora la parola a Conte

Il calcio italiano aspetta il via libera dal Premier

Per parlare di calcio promosso o bocciato non basteranno i 20 membri del Comitato Tecnico Scientifico, ma ci vorrà l’ultima parola del Governo. Gli scienziati, come da copione, hanno comunicato di voler scrivere la loro valutazione al Ministro della Salute Speranza e a quel punto il documento sarà girato al Ministero dello Sport. L’incontro è stato interlocutorio e la promozione del CTS potrebbe essere il via libera agli allenamenti collettivi, altrimenti arriverà la bocciatura e si proseguirà con quelli individuali. Sarà il Premier Conte a prendere tutto per mano, anche se le notizie che arrivano da Sampdoria e Fiorentina danno l’idea di quanto sia accidentato il percorso.

C’è stata anche una ricomposizione sul fronte sportivo visto che con Gravina c’era anche Casasco, presidente della Federazione Medico Sportiva. I problemi più sottolineati nella riunione sono stati: Che cosa ci sarebbe da fare in caso di un positivo? In seguito la questione si è spostata sui tamponi e la loro disponibilità. Altra domanda è stata “Ma che farete per proteggere camerieri o magazzinieri?“. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa