Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Uefa pensa alla riapertura delle liste. La Roma spera per le due “Z”

Tra le varie idee per riprendere le competizioni, anche quella di rimodulare le liste dei giocatori consegnate a febbraio

Tra le ipotesi sul tavolo dell’Uefa c’è anche quella di una riapertura delle liste Champions ed Europa League con la possibilità quindi di inserire quei giocatori esclusi al momento della consegna del 4 febbraio. Un modo per affrontare le competizioni europee senza defezioni e per agevolare quelle squadre che, con un tour de force in campionato e una preparazione atletica accelerata, potrebbero rischiare più di un infortunato. Ancora un’idea che se però dovesse concretizzarsi potrebbe far sorridere Paulo Fonseca che, in tal modo, per la doppia sfida di Europa League contro il Siviglia di agosto potrebbe inserire nella lista Zaniolo e Zappacosta, ‘sacrificando’ però due elementi inseriti a febbraio. Il talento ex Inter la scorsa settimana si è sottoposto al controllo del ginocchio operato a gennaio e potrà tornare in campo a luglio, mentre il terzino in prestito dal Chelsea, dopo 7 mesi di lavoro intenso per recuperare dalla rottura del crociato, è pienamente ristabilito. Insomma due elementi in più per Fonseca in vista di questo finale di stagione alquanto intenso. Lo riporta il corrieredellosport.it.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa