Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, il debito sale a 278,5 milioni. Pallotta a caccia di nuovi partner

Situazione di bilancio sempre più seria in casa Roma

La pandemia che ha fermato il calcio ha avuto effetti devastanti. Il motivo più evidente è lo stallo della trattativa tra Friedkin e Pallotta che sul finire del 2019 sembrava ad un passo dal concretizzarsi, ora, invece, nel migliore dei casi dovrà ripartire da zero e a prezzi molto più bassi. Il secondo effetto riguarda i mancati incassi di questi mesi che hanno amplificato le perdite sul bilancio. Basta leggere la nota della situazione patrimoniale della Roma al 31 marzo approvata dal cda: indebitamento finanziario pari a 278,5 milioni di euro con una crescita di 57,9 milioni rispetto al 30 giugno dell’anno scorso.

Una situazione che ha costretto la società a convocare un’assemblea degli azionisti per il 26 giugno prossimo. Il primo passo è la ricapitalizzazione a carico del presidente Pallotta che si sta guardando ancora intorno. Grazie a Goldman Sachs negli ultimi giorni si è tornato a parlare del principe saudita bin Salman che è in trattativa per acquistare il Newcastle. La Roma e la città hanno un appeal differente e questo potrebbe aprire nuovi orizzonti. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa