Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma chiede a Pellegrini i gol della trasformazione

Per il definitivo salto di qualità, a Lorenzo Pellegrini manca solamente un maggiore feeling con la porta avversaria

I suoi gol potrebbero aiutare, non poco, la Roma nella rincorsa all’Atalanta quando il campionato riprenderà. In questi giorni Fonseca lavorerà su questo suo aspetto, avanzando la sua posizione e affiancandolo maggiormente ad Edin Dzeko. L’idea del tecnico portoghese è che Pellegrini possa sfruttare il dialogo con il bosniaco, per inserirsi alle spalle della difesa e trovare con maggior facilità la via del gol. Che abbia nelle corde più reti, è una convinzione generale, anche del c.t. azzurro Roberto Mancini, che ha dichiarato:

“Pellegrini è un giocatore polivalente, offensivo, che nella Roma a volte ha giocato anche tra i due di centrocampo. Quando può offendere però è meglio, perché comunque ha il gol dentro. Il suo ruolo migliore è quello di interno dei tre a centrocampo, ma è un giocatore che può giocare anche esterno di attacco, come ha fatto con noi in Finlandia dove ha giocato benissimo”. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa