Resta in contatto

Rassegna Stampa

Dzeko senza fine: “Roma, adesso bisogna vincere”

Il bomber bosniaco vuole vincere

Edin Dzeko ha vinto in Germania e in Inghilterra, ma a Roma ha trovato qualcosa di più dei trofei: una casa. In questo senso la doppietta realizzata due giorni fa alla Samp, che ha proiettato ancora più in alto il bosniaco nella classifica cannonieri della storia giallorossa, sembra quasi un risarcimento del destino per il fatto che i 5 anni siano stati anche un dribbling fra i mugugni. Ma il valore delle sue prestazioni è evidente a tutti e così non sorprende che la Roma sia già entrata nell’ottica di estendere il suo contratto – spalmando l’ingaggio – fino al 2023.

La convenienza economica è innegabile, ma il club sa soprattutto di avere in lui un leader. Un leader che viene preso sul serio quando dice: “È un peccato per un club come la Roma non aver vinto nulla in questi anni. Spero che questo possa cambiare, perché questo club merita di vincere trofei. Dobbiamo fare questo ultimo passo: conquistare trofei. Sono rimasto perché voglio farlo“. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa