Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Dzeko: “Contento del gol. Già pensiamo alla gara contro il Siviglia”

Parla il centravanti bosniaco al termine di Torino-Roma: “Faceva un caldo incredibile ed era ancora più difficile. Abbiamo lottato fino alla fine”

Edin Dzeko, autore del gol del momentaneo 1-1 contro il Torino, fa 106 in maglia giallorossa raggiungendo Rodolfo Volk nella classifica all time. Il centravanti bosniaco ha parlato al termine della sfida vinta 3-2 contro i granata che ha regalato alla squadra di Fonseca il quinto posto in Serie A ad una giornata di anticipo dal termine del campionato, con la conseguente qualificazione ai gironi di Europa League. Ecco le sue parole…

Dzeko a Roma TV

Sei vittorie nelle ultime sette partite. Avete trovato continuità…

“Stiamo migliorando partita dopo partita. Era una gara importante per rimanere al quinto posto e assicurarci l’Europa League. Ce l’abbiamo fatta e siamo contenti”.

Gara difficile…

“Sì, anche se penso che fisicamente stiamo molto bene. Tutta la squadra. Faceva un caldo incredibile ed era ancora più difficile. Abbiamo lottato fino alla fine”.

Centosei gol, miglior realizzatore straniero…

“Sono contento, ma ogni gol che faccio se porta tre punti alla squadra conta ancora di più. Come attaccante però sono sempre contento quando faccio gol, peccato per la seconda rete che mi hanno detto che ero in fuorigioco”.

Adesso c’è la Juventus, poi il Siviglia…

“Sicuramente il quinto posto è nostro, ma sabato c’è una partita prima del Siviglia. La testa però sta già un po’ in Germania”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra