Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, bella per l’Europa

Battere la Juve fa comunque gonfiare il petto, soprattutto a Torino dove la Roma non aveva mai vinto in 10 partite

Nelle ultime 8 partite i giallorossi viaggiano a più del doppio della velocità dei campioni d’Italia: 22 punti su 24 a disposizione contro 8. Gli allenatori fanno a gara a chi inserisce più riserve, ma il rendimento recente non cambia. Pronti via ed Higuain fa centro su disattenzione di Zappacosta e per almeno un quarto d’ora appare l’incubo di quest’arena. Ma la Roma è propositiva e brillante e conquista campoRugani si addormenta sull’angolo di Perotti e Kalinic insacca. Timbra anche Calafiori con un super destro al volo, ma il gioco viene fermato perchè la palla era uscita da angolo. Il giovane terzino è spietato e su lancio di Villar conquista il rigore che Perotti segna. Nel secondo tempo si scatena Zaniolo prima di uscire: coast to coast e servizio per Perotti che timbra la doppietta. C’è spazio anche per i desaparecidos JesusUnderSanton e a seguire Kluivert. Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa