Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Un anno di Florenzi: sogni, speranze e l’addio ad un passo

Mourinho

Un anno fa, proprio di questi tempi, Alessandro Florenzi fece un gesto da vero capitano per convincere Dzeko a restare in giallorosso, servendogli la fascia su un piatto: “Se rimani, è tua”.

La storia racconta che Dzeko poi è rimasto (rinnovo il 16 agosto) ed è diventato davvero il capitano,. Florenzi, invece, dopo sei mesi difficilissimi, è andato via. E oggi, dopo l’esperienza al Valencia, ottima dal punto di vista umano, meno da quello calcistico, si gode l’estate ad Ibiza con la famiglia e amici ma di fatto è passato da capitano a esubero. Sa bene che il suo futuro non è più nella Roma, nonostante tanti tifosi lo vedrebbero bene nel nuovo modulo. La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa