Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Da Smalling a Maksimovic, via alla caccia al centrale

La Roma scalda i motori sul mercato

Ancora qualche giorno e poi il mercato della Roma prenderà il via. Fienga domani tornerà subito operativo. Per ora con l’ausilio di De Sanctis ma la questione del ds rimane una delle priorità della nuova società. Con Paratici al momento inarrivabile, martedì – a seconda di come andrà l’incontro tra Conte e l’Inter – potrebbe a sorpresa aprirsi una varco per arrivare immediatamente ad Ausilio. Se rimane Conte, difficilmente resterà anche il ds. Ma voci non escludono lo strappo anche con l’addio di Conte. Poi De Sanctis potrebbe lasciare la Capitale per accettare una delle tre proposte che gli sono state presentate: Ascoli, Verona o Cremonese.

Capitolo mercato: per la difesa l’obiettivo in entrata rimane quello di riscattare Smalling. Ma senza pazzie. L’arrivo di Friedkin non vuol dire che la Roma di colpo offrirà i 20 milioni più bonus richiesti dal Manchester United. La proposta potrebbe essere alzata contando però sulla ferma volontà del ragazzo che non deve “aprire” ad altri club. Il secondo centrale arriverà presumibilmente attraverso scambi con vista plusvalenze. La Juventus offre Rugani, a Trigoria preferirebbero Romero. Con il Napoli si è parlato anche di Maksimovic. Poi a Trigoria è stato offerto Papastathopoulos, esperto difensore dell’Arsenal in scadenza tra un anno. Lo scrive “Il Messaggero”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa