Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Partono i leader? Nessun problema, adesso al volante c’è SuperMiki

L’ex Gunner sempre più leader dei giallorossi

La Roma ha deciso di confermare Mkhitaryan dopo una prima parte di stagione legata agli infortuni ed una seconda parte esaltante che l’ha visto quasi sempre protagonista. Bilancio finale 27 presenze, 9 gol e 6 assist. Chi ha visto Pedro in questi primi giorni romani lo ha paragonato proprio a Miki. Entrambi molto riservati, semplici anche nell’abbigliamento, desiderosi di imparare l’italiano quanto prima. L’armeno, proprio per questo, ha conquistato i compagni dal primo giorno. Durante questa estate, in cui non si è allontanato dall’Italia, è rimasto sempre in contatto con compagni e il suo agente Raiola.

Sa che con l’arrivo di Pedro e Zaniolo che ritorna dall’infortunio la concorrenza sarà tanta, a meno che Pellegrini non si convinca davvero a giocare da regista. L’impressione è che Mkhitaryan, se sta bene, per Fonseca è titolare. Una delle prima maglie da assegnare va a lui che praticamente ogni volta che gioca entra in tutti i gol della squadra. La Roma gli chiede un salto di qualità anche fuori dal campo: il club gli chiederà di contribuire alla crescita anche umana del gruppo. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa