Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La maledizione dei calciatori: il futuro è il legamento sintetico

Un’innovazione può risolvere il problema nel futuro

La lesione al crociato sembra diventato l’infortunio principe dell’ultimo decennio, e non solo tra i calciatori della Serie A. In Italia si stimano circa 150mila casi ogni anno, un incremento intorno al 400% dal 2010. Il legamento si strappa per un movimento innaturale che porta alla torsione o a un’iperestensione del ginocchio. Il professer Cerulli spiega: “A volte, il secondo legamento si rompe perchè quello oeprato non è pronto da un punto di vista dell’utilizzazione.

Insomma, se è poco allenato“. Il caso di Zaniolo è particolare. Un fattore molto comune negli ultimi anni pensando a Milik, Perin, che come lui hanno riportato la lesione di entrambi i legamenti. Cerulli racconta ancora e si getta verso il futuro: “Stiamo studiando un legamento sintetico, che si umanizza dopo l’innesto“. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa