Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma e le uscite: tesoro da 35 milioni

Diego Perotti

Gli esuberi continuano a tener banco a Trigoria

Il mercato della Roma inizia a muoversi e c’è un’intera formazione da cedere nei prossimi 20 giorni che farebbe risparmiare oltre 35 milioni di euro lordi d’ingaggi. Alcuni hanno le valigie pronte, altri invece sono destinati a rimanere almeno fino a gennaio perchè al momento senza offerte. Il più vicino a lasciare è Jesus: Roma e Genoa hanno già un accordo, ma manca ancora quello col brasiliano che chiede una buonuscita. Avviate, ma non vicine alla fumata bianca quelle di Perotti e Santon. L’argentino, nonostante l’infortunio, continua a piacere al Fenerbahce che è disposto ad offrire 3 milioni per acquistarlo, ma soprattutto di garantire l’intero pagamento dello stipendio.

Il numero 8 è disposto a dire di sì per giocare di più. Discorso simile per Santon che piace molto al Besiktas. Il terzino sta accettando, ma la moglie è poco incline a cambiare Paese. Stallo per la cessione di Fazio che pagato il temporeggiamento col Cagliari che ha virato su Godin. Si cercano squadre per Seck, Coric e Antonucci, mentre Olsen aspetta l’offerta del Watford. Da definire la situazione legata a Under e Kluivert: uno dei due resterà per sostituire Zaniolo. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa