Resta in contatto

Roma Femminile

Primavera Femminile, Juve e Roma sostengono la campagna ‘Indifesa’ di Terre des Hommes

Fonte foto: figc.it

La Divisione Calcio Femminile ha aderito all’iniziativa ideata per incoraggiare ogni ragazza a inseguire le proprie aspirazioni e i propri sogni

Si legge in una nota sul sito ufficiale della FIGC:

“È ormai tutto pronto al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, dove domani alle 15 (diretta su TIMVISION) si disputerà l’attesa finale del Campionato Primavera 2019/20 tra Juventus e Roma, le due formazioni che prima dello stop dettato dall’emergenza COVID-19 stavano dominando i rispettivi gironi.

L’ultima sfida tra bianconere e giallorosse risale a febbraio, era la Viareggio Cup e anche in quell’occasione si trattava di una finale, vinta 3-2 dalla Juventus grazie alle reti di Toniolo, Bragonzi e Musolino, l’unica delle tre ancora presente nella rosa a disposizione del tecnico Silvia Piccini. I gol della Roma – che, sotto 3-0 all’intervallo, andò vicina alla clamorosa rimonta – furono siglati da Landa e Pacioni, anche lei convocata per la sfida di domani.

Le due squadre scenderanno in campo sostenendo Terre des Hommes e la sua ‘Indifesa’, l’iniziativa ideata per costruire un mondo dove sia garantito a ogni bambina e a ogni ragazza il diritto di esprimere il proprio talento e di giocare alla pari, nello sport e nella vita. La Divisione Calcio Femminile, proseguendo con il suo piano di Responsabilità Sociale, ha avviato la collaborazione con Terre des Hommes (attiva dal 1960) per sostenere le giovani e ribadire che tutti hanno il diritto di coltivare il proprio talento senza farsi fermare da condizionamenti o discriminazioni.

La campagna – accompagnata dall’hashtag #iogiocoallapari – vedrà come prime protagoniste le calciatrici di Juve e Roma, ma proseguirà con nuove modalità e nuovi messaggi, sempre legati al tema dell’Empowerment femminile, fino all’11 ottobre, data in cui si celebra la giornata internazionale delle bambine e delle ragazze”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile