Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 18 ottobre 2017: la Roma pareggia 3-3 a Stamford Bridge contro il Chelsea

Una Roma in forma recupera il doppio svantaggio iniziale e passa a condurre la gara. Nell’ultimo quarto d’ora arriva il pareggio dei Blues

Il 18 ottobre di tre anni fa la Roma di Eusebio Di Francesco otteneva un punto d’oro nel girone C di Champions League, pareggiando sul difficilissimo campo di Stamford Bridge, tana del Chelsea di Antonio Conte. Gli uomini di Di Francesco, reduci dal pareggio casalingo contro l’Atletico Madrid e dalla vittoria contro il Qarabag, hanno bisogno di punti per puntare alla testa del girone. Il pareggio delle altre due partecipanti carica ancor di più la Roma, che scende in campo con il coltello tra i denti. La Roma parte bene, ma è il Chelsea a passare in vantaggio all’11’ grazie alla rete di David Luiz. I giallorossi tentano di tornare subito in parità, ma non è una cosa semplice; anche perché, al 37′ arriva il gol del raddoppio firmato da Hazard.

Lo splendido gol del momentaneo 2-2 segnato da Dzeko

A risollevare gli animi dei romanisti ci pensa però Kolarov al 40′: il terzino scatta sulla sinistra, supera il blocco avversario e scarica in porta un razzo sotto alla traversa, imparabile per Courtois. Si va a riposo con il vantaggio del Chelsea, ma c’è tutto un secondo tempo da giocare. A partita ripresa la Roma attacca a spron battuto, e al 67′ arriva il gol del momentaneo 2-2: Fazio vede l’inserimento di Dzeko e lo serve con il cross. Il bosniaco si coordina e di sinistro trova un gol meraviglioso, forse il gol più bello della sua prolifica carriera (almeno fino ad oggi…). Ora il match è in equilibrio, ma la Roma vuole vincere. La palla giusta arriva al 70′, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Kolarov mette in mezzo il pallone e Dzeko, da vero rapace, arriva prima di tutti, spizzando la palla quel tanto che basta da mandarla oltre le manone del portiere belga. I giallorossi sono in estasi, ma mai abbassare la concentrazione contro le squadre di Conte. Purtroppo dopo soli 5 minuti, arriva il gol del definitivo 3-3 firmato da Hazard.

La partita termina così in parità, ma la Roma può uscire a testa alta, vista l’ottima gara disputata contro un avversario difficilissimo. Il pareggio di Stamford Bridge sarà il primo gradino di una scalata incredibile, che porterà la Roma fino alla semifinale della Champions League.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Max
Max
1 mese fa

Bei tempi … oggi possiamo solo parlare di una Roma sparita !!!

Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Tifo Lazio ma ammiravo Agostino come calciatore e come uomo. Apprezzo molto anche suo figlio. Il coro con il suo nome mi faceva venire i brividi."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Totti.?.un mito la laggenda calcistica che mi ha reso orgoglioso più di quanto lo fossi , tifoso della Roma. E con tutto il rispetto per gli attuali..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Te vojo bene Principe! Sei stato il mio idolo da ragazzino, dopo Falcao il giocatore che mi ha fatto innamorare della AsRoma e di Roma."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni della Magica... indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito......"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "L'anima della Roma"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Amarcord