Resta in contatto

Rassegna Stampa

La Roma va sotto, si rialza e asfalta il Benevento

I giallorossi vincono 5-2 e salgono a 7 punti in classifica

Successo casalingo per la Roma, che all’Olimpico supera 5 a 2 il Benevento di Inzaghi. Il risultato finale però non racconta della sofferenza fatta dai giallorossi per portare a casa i tre punti. La serata parte in salita con il gol di Caprari, ma i padroni di casa sono bravi a ribaltare subito il risultato con Pedro e Dzeko. Nella ripresa fa tutto Veretout: su un suo errore commette fallo da rigore, permettendo a Lapadula di pareggiare, poi dal dischetto realizza il 3-2.

Dzeko e Carles Perez nel finale chiudono l’incontro. Troppo il divario tecnico tra le due squadre. Dal punto di vista tattico, Fonseca cambia modulo e torna a 4 in difesa, vista l’assenza di Smalling e la volontà di far riposare Kumbulla. Una vittoria che rappresenta una freccia importante per Fonseca nella battaglia ormai a viso aperto con Fienga. Ne resterà solo uno, bisognerà vedere a chi Friedkin darà più ascolto. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa