Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Bunker Olimpico, venti punti in casa. Dzeko con l’Inter

I giallorossi arrivano al big match di domenica con un ruolino di marcia casalingo importante

Considerando i numeri infilati nelle gare casalinghe dalla Roma in questa prima parte di stagione, Fonseca può guardare con minor apprensione il calendario. I giallorossi giocheranno infatti le prossime quattro partite di campionato all’Olimpico (Inter, Lazio, Spezia, Verona) che poi diventano cinque sfide se si includono gli ottavi di finale di Coppa Italia, il 19 gennaio, contro lo Spezia che in quattro giorni sarà due volte avversario nella Capitale. Un ruolino di marcia impegnativo, ma senza viaggi da affrontare, potendosi allenare tutta la settimana a Trigoria, recuperando così meglio le energie fisiche e mentali.

Tra le mura amiche la Roma è il club di Serie A ad aver conquistato più punti: ben venti, con un ruolino di sei vittorie e due pareggio (uno contestatissimo per la direzione di gara contro il Sassuolo, l’altro con la Juventus). Un dato significativo, all’interno di una stagione orfana della spinta dei tifosi, nella quale la squadra di Fonseca ha domenica la possibilità di raggiungere al secondo posto in classifica l’Inter, distante, appunto, tre punti. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa