Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

I Friedkin immettono soldi freschi e l’indebitamento cala

Buone notizie dai conti del club di Trigoria

Arriva una buona notizia dai conti del club giallorosso, anche se i benefici sono legati a iniezioni di denaro fresco fatte nei mesi scorsi direttamente dai Friedkin. L’indebitamento finanziario netto adjusted della Roma è in netto calo ed ha vissuto una diminuzione di circa il 17% del totale, passando dai 299,757 milioni dello scorso 30 giugno ai 247,947 del 31 dicembre 2020, con una diminuzione in termini assoluti di 51,811 milioni di euro. Lo ha comunicato la Roma nella notte tra il 31 gennaio e il primo febbraio, su richiesta diretta della Consob.

Nel documento si sottolinea anche come i debiti scaduti del gruppo siano pari a 23,580 milioni di euro, di cui 19,667 riconducibili alla Roma. Dei suddetti crediti scaduti 15 sono relativi agli oneri da corrispondere ad agenti e consulenti sportivi, con qualcuno di essi che ha anche posto in essere azioni per il recupero dei crediti stessi.A conti fatti, dunque, attualmente i Friedkin detengono l’86,802% delle azioni della Roma ed entro il 31 dicembre prossimo devono concludere l’aumento di capitale da 210 milioni deliberato il 9 dicembre scorso. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa