Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Dzeko, vigilia di sorrisi in attesa di rilanciarsi

La Roma è arrivata a Torino nel primo pomeriggio

Dzeko ha affrontato la seconda trasferta del nuovo anno con lo spirito giusto. Torino poteva essere la sua città, anche se avrebbe lasciato con dispiacere la villa vicino al mare. La moglie e i figli amano Roma. In estate i giochi erano fatti, anche la Roma era d’accordo. C’era stato già il litigio con Fonseca e poi la società si sarebbe tolta un ingaggio top, il terzo più importante della Serie A.

Ieri Edin si è comportato come sempre con i compagni: sereno, perfino sorridente. Si è allenato con grande intensità da quando è stato reintegrato nel gruppo.

Sa che la sua nuova chance arriverà presto. I Friedkin hanno apprezzato come Pinto si sia mosso di fronte a una situazione così delicata. Anche la presa di posizione dei tifosi ha inciso. Lo striscione mostrato ha colpito tutti a TrigoriaE’ stato Dzeko il primo a tendere la mano, ma c’è voluta una grande opera di mediazione per ricomporre la frattura. Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa