Resta in contatto

Rassegna Stampa

Fonseca e l’arte non banale di battere (solo) le piccole

Fonseca e la curiosa regolarità nel battere le squadre della parte destra della classifica

Fossero tutte come la Fiorentina, la Roma oggi sarebbe in lotta per vincere lo scudetto. Perché se è vero che l’instabile squadra di Fonseca non ha mai (ancora) battuto una “big” del campionato, è certificato a prova di smentita che contro quelle che stanno dall’altra parte della classifica ha fatto il proprio dovere. Dodici vittorie in 13 partite: non male, giusto? Unica eccezione il recente pareggio senza reti in casa del Benevento. Due punti buttati in malo modo. Al di là della cronaca, però, c’è la storia del campionato. Che racconta che se tu batti (quasi) tutte le “piccole” e non vinci mai contro una “grande”, il rendimento dopo 25 giornate non ha davvero (più) nulla di casuale. Perché aver vinto 12 volte su 13 contro formazioni meno forti va considerato un pregio. Un pregio che a gioco lungo, però, nasconde, anzi diventa un limite, per una squadra umorale, psicologicamente fragile, costretta spesso a fare i conti con se stessa e poi con gli avversari. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa