Resta in contatto

News

Striscia la Notizia consegnerà il Tapiro d’Oro a Totti: ecco il motivo

L’ex capitano giallorosso riceverà il “premio” per le critiche di Cassano alla fiction “Speravo de morì prima”. Sarà il settimo

Domani sera il giornalista di “Striscia la Notizia” Valerio Staffelli consegnerà il settimo Tapiro d’Oro a Francesco Totti in seguito alle critiche di Antonio Cassano alla fiction sull’ex capitano giallorosso, “Speravo de morì prima”.

“La serie mi è piaciuta molto poco: l’attore non mi somiglia, inoltre mi dipingono come uno invadente e io non lo sono”, il commento di Cassano sulla fiction tratta dalla storia dell’ex numero 10 della Roma. “Da quello che conosco io il personaggio gli somiglia. So che Antonio si è arrabbiato, ma per me ne è uscito bene. A Trigoria dopo le notti brave? Alcune volte abbiamo fatto più tardi del previsto, ma mai fino a Trigoria. Eravamo single tutti e due, quindi era giusto. Chi non l’ha fatto? Sempre con il rispetto per il lavoro che facevamo”, la risposta di Totti.

L’ex numero 10 giallorosso poi ha detto la sua sulla serie, in particolare sull’attrice che interpreta Ilary Blasi, Greta Scarano, e su Gianmarco Tognazzi, che ricopre il ruolo di Spalletti: “Greta è una bella ragazza, ma non c’è gara con Ilary (ride). Penso che Gianmarco abbia interpretato benissimo Spalletti. Spero che il mister non si sia arrabbiato”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News