Resta in contatto

Roma Femminile

Linari su Malika Chalhy: “Ti siamo vicine, cerca di non mollare”

Il messaggio di Elena Linari, a nome di tutta la squadra, per Malika Chalhy

Dopo il ritiro a Coverciano Elena ha lanciato un messaggio di solidarietà e testimonianza per la ragazza, Malika Chalhy,  cacciata di casa per aver rivelato di amare un’altra donna. Di seguito le sue parole, la sua storia:

“Più di un anno fa ho fatto coming out e credo di poterla capire benissimo. Credo che abbia fatto la scelta giusta dichiarando se stessa”.

“Vedo un grande problema nella reazione dei suoi genitori e nel loro comportamento nei suoi confronti. Non credo che lo sia avere un figlio o una figlia omosessuali. Credo che i problemi veri siano altri come il dover affrontare una pandemia, avere un proprio caro ricoverato in terapia intensiva o un figlio o una figlia con grandi problemi di salute”.

La giallorossa ha contattato Malika, già osteggiata in passato dai familiari per avere espresso la volontà di giocare a calcio: “Ho cercato di esprimerle tutta la mia vicinanza, il mio supporto e il mio appoggio qualora le servisse. Mi auguro che questa situazione possa rientrare velocemente e che possa vivere una vita serena. Il calcio, come ogni sport, avvicina all’essere di una persona, non la allontana”.

Elena infine si è rivolta così a Malika: “Cerca di non mollare, puoi avere il supporto di tante persone. Non è facile, ma bisogna andare avanti. Siamo donne, siamo coraggiose: avanti tutta”.

Lo riporta l’ “As Roma”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile