Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Pellegrini da leader: “Roma, ora riparti”

Roma

Nel primo momento difficile della sua esperienza alla RomaMourinho si affida ai leader. Mai Pellegrini era stato così decisivo in carriera

Nel primo momento difficile della sua esperienza alla RomaMourinho si affida ai leader. Mai Pellegrini era stato così decisivo in carriera. E sarà ancora lui, che si sente finalmente al centro del programma tecnico grazie agli impulsi dell’allenatore e al ruolo indiscusso di capitano, a guidare i compagni contro l’UdineseMourinho ha analizzato gli errori di Verona e Pellegrini, insieme al nucleo italiano dei ragazzi più esperti, ha chiesto al gruppo di dimenticare lo scivolone e di continuare la marcia.

Il carisma nello spogliatoio si sta riflettendo in campo, seguendo una crescita costante che lo ha portato ad essere calciatore completo. E’ il capocannoniere della squadra con un’efficenza realizzativa che in Italia ha soltanto Immobile: l’indice è di 2,07 contro 2,89. Solo che Pellegrini di mestiere non fa il centravanti. Difficile, onestamente, chiedergli di più. Ha sempre giocato da titolare e ha saputo sfruttare anche una libertà di espressione tattica che prima non aveva. Dei suoi progressi si sarà accorto anche Mancini che forse si sarà convinto a dargli più spazio nelle prossime convocazioni.

Si legge oggi sul Corriere dello Sport 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa