Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Siamo la Roma

PAGELLE – Zorya-Roma 0-3: monologo giallorosso in Ucraina

Roma

La Roma si mantiene in testa al girone di Conference

RUI PATRICIO  7

Concentrato, si arrabbia con i compagni per una barriera messa male e si guadagna il bel voto quando nel finale salva la porta giallorossa.

IBANEZ 6

Le progressioni centrali alle quali ci ha abituato sono ben altra cosa dai movimenti che un terzino deve assicurare. Non è il suo ruolo ma ci mette tanta voglia e impegno.

SMALLING  6,5

Solido, ruvido e di personalità. Segna anche, meglio di così.

KUMBULLA 5,5

Impaurito, poco preciso quando in possesso di palla: gli manca il campo, esce fuori una prestazione con qualche sbavatura di troppo.

CALAFIORI  6

Partita di gamba e tante buone giocate. Cercato tanto dai compagni (vista l’assenza di Karsdorp), si fa sempre trovare pronto.

DARBOE  7

Aveva una chance enorme, la sfrutta alla grande. Corsa, contrasti e assist. Sfiora addirittura il gol. Bravo!

CRISTANTE  6-

Avrebbe bisogno di riposare, ma evidentemente non può. Una buona partita ma con qualche errore di troppo per i suoi standard.

CARLES PEREZ 6-

Non manca l’impegno e la corsa, maca a volte la qualità dello spunto e della giocata.

PELLEGRINI 6

Match di sostanza, dove garantisce quantità e qualità, senza strafare.

EL SHAARAWY  7

Grande gol in apertura, dove supera Matsapura in uscita e segna. Ha il piede caldo e sfiora il raddoppio in più occasioni, da quella parte Favorov non lo vede mai.

SHOMURODOV 6-

Partita intelligente, dove si mette al servizio della squadra. Pulisce molti palloni ma spreca un’occasione importante solo davanti al portiere.

Zaniolo

ZANIOLO  6

Entra con mezz’ora davanti. Ha in testa di fare tante cose, non tutto gli riesce ma i segnali sono molto positivi.

ABRAHAM  7

Entra, controlla il pallone e prende il palo. Sulla seconda chance, tira e segna. Dategli il pallone, al resto pensa lui.

DIAWARA  6

La bocciatura iniziale è pesante, ma lui entra con lo spirito giusto.

VILLAR SV

Finale di gara in un ruolo non suo.

BORJA MAYORAL  SV

Rivede il campo nel finale. Cerca il gol ma non lo trova.

MOURINHO 6,5

Otto gol fatti, tanti giocatori coinvolti e primo posto nel girone di Conference League.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamo la Roma