Resta in contatto

Roma Femminile

Spugna: “Ottima prestazione, le ragazze hanno dato tutto”

Roma femminile

Il tecnico della squadra femminile giallorossa: “C’era la volontà di fare un risultato importante, oltre alla prestazione”

Alessandro Spugna ha commentato la vittoria della Roma Femminile contro il Sassuolo: “Le ragazze sono tutte fantastiche. Hanno dato tutto, hanno lottato su ogni pallone”, ha detto ai canali ufficiali della Roma.

Possiamo dire che è stata una Roma quasi perfetta?
“Abbiamo fatto un’ottima prestazione, ed era quello che volevamo. Non tanto per le prestazioni precedenti – che ci sono sempre state – ma per i risultati. Oggi c’era la volontà di fare un risultato importante, oltre alla prestazione e credo che le ragazze siano state tutte fantastiche: hanno dato tutto, hanno lottato su ogni pallone, anche con qualità. Qualche volta abbiamo anche cambiato le nostre idee di gioco, ma perché il Sassuolo ce le ha impedite, e quindi dovevamo trovare qualche altra soluzione. Ma le ragazze sono state veramente brave. Abbiamo portato a casa un risultato importante – anzi, direi quasi determinante – per il prosieguo del campionato”.

La Roma è sembrata sempre molto lucida, con una grandissima intensità e un forte scatto di mentalità rispetto alle altre sfide.
“Era quello che volevamo. In tutte le partite, se si vuole ambire a risultati importanti, bisogna avere una mentalità così: bisogna essere aggressive. Molte volte, la vittoria la devi volere. La devi conquistare. Oggi, abbiamo avuto questo atteggiamento dal primo all’ultimo minuto. E questa è la cosa importante, da cui dobbiamo partire”.

Alla vigilia aveva detto che Pirone era in gran forma. Oggi, Valeria lo ha dimostrato.
“Sono molto contento per Valeria, è una ragazza straordinaria che si allena molto bene. In precedenza era stata sfortunata, mentre oggi ha raccolto quello che merita”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile