Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

E Mourinho si aggrappa al “suo” Abraham per uscire dalla crisi

Abraham Inghilterra

L’attaccante inglese rinfrancato dal gol in Nazionale, ora deve trascinare la Roma

Si sentirà decisamente a casa guardandosi intorno, ammirando le tribuno molto “british” del Ferraris. Tammy Abraham è pronto a trascinare fuori la Roma da questo momento di difficoltà nella sfida di domani sera contro il Genoa.

L’attaccante inglese ha ricarico le pile con la nazionale di Southgate e ora vuole tornare a segnare gol pesanti con la maglia della Roma. Con la quale finora si è protagonista, con più facilità lontano dallo Stadio Olimpico: è infatti in trasferta dove l’ex Chlesea ha mostrato numeri e colpi. In Conference andando a segno in Ucraina con lo Zorya, in Serie A realizzando una rete con Salernitana e Venezia, senza poter contare sul gol annullato all’Allianz Stadium.L’inglese ha senza dubbio giovato della presenza di Shomurodov al suo fianco a Venezia, dove ha tirato per sette volte (tre nello specchio della porta) totalizzando 1.4 come expected goal: lo stesso numero di tiri realizzati sommando le gare con Juve, Napoli, Cagliari e Milan.

Se la Roma riuscirà a mettere in condizione il suo numero nove di calciare così tanto verso la porta, aumenteranno di molto le chances di portare a casa il risultato. E il Genoa di Shevchenko è avvisato. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa