Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Cristante: “Siamo entrati con la testa giusta. Quarto posto? Ci crediamo”

Le parole del centrocampista giallorosso al termine del match

Bryan Cristante ha parlato al termine della gara vinta contro lo Spezia all’Olimpico. Queste le sue parole:

CRISTANTE A SKY SPORT

Si può fare meglio sulla qualità del gioco?
“Dobbiamo vedere le cose positive, non sempre quelle negative. Abbiamo giocato con la testa giusta, abbiamo dominato”.

In vista dell’Atalanta bisogna cambiare ritmo?
“Si può sempre fare meglio. Sabato sarà difficile, loro stanno bene e dovremo dare tutto per vincere”.

Il quarto posto?
“C’è la possibilità, ce la giochiamo in 7-8 squadre, tutte le partite sono difficili quest’anno e fino alla fine stagione dobbiamo a provare i due obiettivi della Conference e del quarto posto”.

CRISTANTE A DAZN

Era fondamentale vincere in qualsiasi modo.
“C’è sempre qualcosa da fare meglio, ma era importante vincere ed entrare con la testa giusta. È stato importante interrompere la striscia di due sconfitte consecutive”.

Si poteva gestire meglio?
“Sì, dovevamo alzare il ritmo, però nella ripresa abbiamo ripreso con la testa giusta”.

Ti senti un leader di questa squadra?
“Siamo 4-5 con qualche partita in più, se possiamo diamo una mano ai ragazzi più giovani, ognuno deve dare il suo per vincere”.

Atalanta-Roma?
“Sarà difficilissima, è sempre difficile giocare contro di loro, ma se giochiamo al 100% ce la giochiamo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra