Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma forte su Kamara. E rispunta Ndombele

Per il centrocampista del Marsiglia resta il problema sull’ingaggio. Il francese una suggestione

Tiago Pinto insiste per Kamara, che ha di fatto annunciato la sua partenza a gennaio. il centrocampista del Marsiglia si avvicina, è un obiettivo alla portata della Roma, ma il suo acquisto è legato alla cessione di Diawara, che ha richieste dal Galatasaray, oltre che dal Valencia.

Anche Darboe potrebbe partire, ma solo in prestito, perché ha bisogno di giocare e perché oggi la Roma non potrebbe monetizzare la sua cessione. Nella squadra giallorossa rischia di non trovare spazio. Per le alternative a centrocampo è stato scavalcato da Bove.

L’unico ostacolo per Kamara sembra l’ingaggio, considerata la richiesta del suo agente di cinque milioni all’anno. Ma la suggestione della Roma resta Tanguy Ndombele, in uscita dal Tottenham, dove è stato messo praticamente fuori rosa da Antonio Conte, visto che non si allena con i compagni.

Il centrocampista francese, che ha lavorato con Mourinho, con il quale ha mantenuto un buon rapporto, pur avendo avuto qualche divergenza con lui quando allenava il Tottenham. Ndombele può partire solo in prestito, perché nel 2019 il club inglese ha investito molto su di lui. Tra i club che sono stati sondati dagli agenti c’è anche la Roma, ma il centrocampista guadagna dieci milioni a stagione, cifra improponibile per il club giallorosso.

Si legge sul Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa