Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 13 aprile 1960: buon compleanno Rudi Voeller! (VIDEO)

Il “tedesco volante” compie 62 anni

Rudolf “Rudi” Voeller nasce il 13 aprile 1960 ad Hanau, in Germania. Dopo sette anni in Germania, nel 1987 comincia la sua avventura nel calcio italiano, con la maglia della Roma. Nella prima stagione nella capitale segna solo 5 goal, ma nelle quattro stagioni successive riuscirà a segnare 63 goal, in 169 presenze, vincendo anche la Coppa Italia 1991 e lasciando un ottimo ricordo ai tifosi giallorossi (che lo chiamavano il tedesco voltante) prima di trasferirsi all’Olympique Marsiglia.

Nel 1990, con la maglia della sua nazionale, vince i mondiali disputati proprio in Italia, formando una coppia d’attacco ben assortita con Jürgen Klinsmann.

A Marsiglia Rudi forma con il giovane Alen Boksic una grande  coppia d’attacco capace di segnare 40 goal e di vincere la Champions League 1993 contro il Milan e lo scudetto francese, poi revocato per lo scandalo Valenciennes. Dopo due stagione in Francia, si trasferisce al Bayern Leverkusen con cui concluderà la sua carriera calcistica, prima di diventare allenatore.

Nel 2004 viene ingaggiato come allenatore proprio dalla sua Roma che cercava con urgenza un sostituto dopo le improvvise dimissioni di Prandelli dalla panchina giallorossa. L’avventura del tecnico tedesco fu tuttavia molto breve: si dimette dopo sole quattro partite. Attualmente è un dirigente sportivo del Bayer Leverkusen.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord