Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Primavera

De Rossi: “Soddisfazione enorme, ora vogliamo arrivare primi”

Le parole del mister dopo la vittoria sul Cagliari e il conseguente accesso alle semifinali

Ecco le dichiarazioni di mister Alberto De Rossi, rilasciate ai canali ufficiali del club al termine di RomaCagliari:

La Roma è ancora prima in classifica, certa di essere nelle semifinali scudetto. 
“Trovare dei momenti negativi in questo campionato è molto difficile. Poi ci stanno momenti più o meno buoni. Nella prima parte abbiamo fatto un buon cammino, nella seconda un cammino normale. Noi, semplicemente, stiamo preparando i ragazzi per fare un allenamento con la prima squadra. Questo noi facciamo”.

Battuto il Cagliari alla fine di una partita complicata, ma è arrivata ancora una volta una grande reazione. 
“Soddisfazione enorme. Loro sono forti, ma non da quest’anno. Stanno facendo un lavoro straordinario da tempo. Il rigore subito lo abbiamo accettato, ma poi i ragazzi si sono messi insieme a lavorare, a correre e hanno vinto. Davvero una soddisfazione enorme”.

Quanto è contento per il gol vittoria di Satriano? 
“Cercherò di concentrarmi sul Lecce, avremo una gara importante lì. Vogliamo arrivare primi, è giusto che arriviamo primi. Noi abbiamo sempre creduto in Satriano, lui in certi momenti un po’ meno. Da qualche settimana sta mettendo qualcosa in più e sono particolarmente contento per lui, oltre che per tutta la squadra”.-

Si deciderà tutto nelle ultime due partite. Che campionato è?
“Un campionato meraviglioso sotto certi aspetti. Per chi lo ha composto questo torneo, ha raggiunto il suo obiettivo. Si decide tutto all’ultima partita, è giusto così. Ricalca il campionato degli adulti, sotto questo aspetto. Dall’altra, un po’ tutte le squadre hanno perso un po’ di qualità. Compresi noi, probabilmente. Il raggiungimento del risultato non dovrebbe essere l’unica cosa, altrimenti stiamo sbagliando tutti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Primavera