Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Proteste contro l’indice di liquidità. Oggi la Lega decide la sua strategia

C’è un solo punto all’ordine del giorno. E si chiama indice di liquidità. L’assemblea della Lega di serie A affronta oggi il tema più spinoso

C’è un solo punto all’ordine del giorno. E si chiama indice di liquidità. L’assemblea della Lega di serie A affronta oggi il tema più spinoso del momento, la famosa soglia dello 0,5 per cento (con correttivi) fra attività e passività correnti, che l’ultimo consiglio federale ha approvato come “ammissiva” per l’iscrizione ai campionati. Consiglio federale che peraltro tornerà a riunirsi domani, ma che difficilmente potrà mettere in discussione quanto già deciso. C’è pure l’ipotesi di firmare una protesta clamorosa. Mentre sembra accidentato il percorso di un’eventuale impugnazione della delibera.

La situazione è chiara: le società ritengono troppo severo l’indice definito dalla Federcalcioil neo presidente della Lega Lorenzo Casini ha provato a riaprire la partita (in consiglio federale le nuove norme avevano visto 18 voti favorevoli e 3 contrari, proprio quelli dei rappresentanti di serie A) sulla base del mandato datogli dalla precedente assemblea. Ma Gravina e la sua maggioranza sono irremovibili. E sottolineano che un eventuale ammorbidimento della soglia renderebbe il provvedimento quasi del tutto inutile.

La Gazzetta dello Sport 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa