Resta in contatto

Rassegna Stampa

Wijnaldum-Roma, si muove Friedkin

I colloqui con Pinto e Mourinho, la trattativa sull’ingaggio, l’intervento di Friedkin: ecco le carte della Roma per arrivare a Georginio Wijnaldum

Uno sforzo finanziario abbinato a un virtuosismo diplomatico. La Roma spinge per Georginio Wijnaldum, il centrocampista che nei pensieri di Mourinho prenderà il posto di Mkhitaryan, e si affida al presidente Friedkin perché sblocchi lo stallo con il Paris Saint-Germain.

I rapporti tra le due proprietà sono ottimi, orientati da un lavoro sinergico all’interno dell’Eca nel deciso contrasto alla creazione della Superlega. In più Luis Campos, uomo mercato scelto da Nasser Al-Khelaifi per rilanciare il Psg, si confronta costantemente con Mourinho e Tiago Pinto in lingua portoghese.

La sensazione è che in questa settimana l’affare possa arrivare al traguardo, perché le tre componenti sono tutte d’accordo sul trasferimento: le due società più il giocatore che ha già detto sì alla Roma.

L’ostacolo da aggirare è economico. Wijnaldum guadagna circa 9 milioni. È qui che Dan Friedkin deve intervenire, chiedendo al PSG una consistente collaborazione al pagamento dell’ingaggio (intorno al 50%) e l’accettazione di un prestito con diritto di riscatto, per poi ridiscutere il futuro di Wijnaldum a un anno dalla scadenza del contratto. Per il momento l’intesa non è stata raggiunta. Lo scrive il Corriere dello Sport.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa