Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 20 ottobre 1951: 71 anni fa nasceva Claudio Ranieri (VIDEO)

In questo giorno di 71 anni fa nasceva Er Fettina, romano e romanista

“Sir” Claudio Ranieri nasce il 20 ottobre del 1951 a Roma. Inizia a giocare a calcio da bambino, divertendosi nell’oratorio di Piazza San Saba della sua città, e a sedici anni entra a far parte del Dodicesimo Giallorosso. Da giocatore non brilla mentre da allenatore guida squadre importanti, non solo italiane, senza tuttavia arricchire il suo palmarès dove spiccano, alla guida della Fiorentina, Coppa Italia e Supercoppa italiana (1995/96), e del Valencia, Coppa di Spagna (1998/99) e Supercoppa UEFA (2004).

Da difensore indossa la maglia di Roma, Catanzaro, Catania e Palermo. Appese le scarpe al chiodo, dal 1988 è il tecnico di Cagliari, Napoli, Fiorentina, Valencia, Atletico Madrid, Chelsea, Parma, Juventus, Roma, Inter e Monaco. Con i giallorossi sfiora la vittoria del campionato, nella stagione 2009/2010, per 37 minuti la squadra era stata virtualmente campione d’Italia.

Da luglio a novembre 2014 è il commissario tecnico della Nazionale greca. In Premier League ritorna nel luglio 2015 per allenare il Leicester City, che guida alla conquista del campionato, un vero miracolo sportivo. In quello successivo la squadra non si ripete ad alti livelli e pertanto viene mandato via. Dal giugno 2017 al maggio 2018 è il tecnico del Nantes in Ligue 1.


Nel marzo 2019 sostituisce Eusebio Di Francesco sulla panchina della Roma, dove rimane fino al termine del campionato, concluso al sesto posto a tre punti dalla zona Champions League. La storia si ripete nell’ottobre 2019 ma questa volta il “cambio” avviene su quella della Sampdoria, squadra che allena fino al termine della stagione 2020-2021.

Dopo essere rimasto “senza lavoro”, Ranieri viene ingaggiato nell’ottobre del 2021 dal Watford, sancendo così il suo ritorno in Premier League, dopo quella storica cavalcata che lo portò alla vittoria del titolo sulla panchina del Leicester.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord