Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Giacinti: “Dobbiamo giocare sempre con questa determinazione”

Le parole dell’attaccante giallorossa: “D’istinto sono andata su quel pallone. Non sapevo se sarebbe entrata”

Valentina Giacinti ha parlato dopo la vittoria in Champions League contro lo Slavia Praga. La 9 della Roma ha deciso la sfida con il suo gol. Di seguito le sue parole.

Partiamo dal gol. In un primo momento pensavamo fosse una rete di Haavi, poi è stato assegnato a te. Come è andata?
“D’istinto sono andata su quel pallone. Non sapevo se sarebbe entrata e c’erano dei difensori, quindi mi sono buttata dentro con tutto il corpo e la palla è entrata. L’importante è aver vinto questa partita”.

Quanto è importante iniziare con una vittoria il percorso in Champions?
“Fondamentale. In Champions ogni partita si gioca alla morte. Noi dobbiamo entrare in campo sempre con determinazione. Sia in coppa, sia in campionato. Ora abbiamo la testa al Como e domani è un altro giorno”.

È stata una gara particolarmente fisica.
“Avevamo preparato la gara su questo aspetto, sapevamo che era difficile, sapevamo che loro erano fisiche. Abbiamo cercato di palleggiare, ma l’abbiamo fatto un po’ meno rispetto al solito, non c’è stata possibilità. Ma è un segno di crescita anche questo. Questa squadra può giocare bene, può palleggiare e non palleggiare”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile