Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Ibanez al suo posto più Spina di Zalewski

Mou studia una squadra che possa resistere all’aggressività del Verona

Verona è essenzialmente un brutto ricordo per la famiglia Friedkin. Al loro esordio un pasticcio costò la sconfitta a tavolino e lo scorso anno la squadra di Tudor passò per 3-2. Per evitare altre brutte sorprese, Mourinho sta studiando una squadra che possa resistere all’aggressività del Verona, che tradizionalmente controlla gli avversari uomo per uomo. Sicuro tornerà Ibanez in difesa, così come è altrettanto sicuro il rientro di Zaniolo in attacco.

Novità anche sulle fasce con Karsdorp e Spinazzola favorito su Zalewski. In questo reparto Mourinho ha recuperato Celik che dovrebbe essere convocato per la partita di domani e magari giocare uno spezzone nel secondo tempo. Più difficile l’arruolamento di Matic che da una decina di giorni convive con un fastidio muscolare.

Scrive Il Corriere dello Sport

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa