Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Torino, Lazaro: “Avremmo meritato la vittoria, dovevamo essere più intelligenti”

Le parole dell’esterno granata dopo il pareggio in casa della Roma

Valentino Lazaro ha parlato a Torino Channel, al termine di Roma-Torino. Queste le parole dell’esterno austriaco dopo il match, terminato 1-1:

La vittoria era in pugno, ma è sfumata negli ultimi minuti. Quale è la causa?

“Sfortunatamente abbiamo ottenuto solamente un punto. Oggi abbiamo lottato duramente, ma dovevamo essere più intelligenti. Avremmo meritato di più comunque”.

La partita è cambiata negli ultimi 20 minuti.

“Era anche normale, la Roma giocava in casa e ha giocatori come Dybala ed El Shaarawy che possono fare la differenza. La vittoria era vicina e speriamo che dopo la pausa possiamo conquistare questi punti. Anche in altre occasioni abbiamo perso punti negli ultimi minuti”.

Prima hai giocato a destra, poi a sinistra. Cambia qualcosa per te?

“No, per me è lo stesso perché so cosa devo fare. Dove serve io gioco”.

Quale è il bilancio personale di questa prima parte di campionato?

“Non è mai facile entrare in una nuova squadra, penso che sto migliorando e dopo la pausa voglio fare più assist e gol”.

Durante questo periodo lavorerai di più?

“Sì”.

Ora andrai in vacanza.

“Vado con la mia famiglia per rilassarmi. Speriamo di tornare con più energie e forza”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News