Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Spugna: “Non ci difenderemo”. Wenninger: “Dobbiamo essere coraggiose”

La conferenza stampa alla vigilia dell’impegno d Women’s Champions League

SPUGNA IN  CONFERENZA STAMPA

Andressa è a disposizione?
“Sì, è in gruppo”.

Lei aveva parlato di consapevolezza e rispetto. C’è anche spensieratezza dopo i primi risultati?
“Domani abbiamo una grande opportunità che ci siamo creati, avendo gli stessi punti del Wolfsburg. Vogliamo provare a giocare la partita per capire a che punto siamo. Quindi giocheremo con spensieratezza, serenità, mettendo in campo le nostre armi contro una delle squadre più forti in Europa ma dobbiamo giocare come sappiamo. Non avrebbe senso difenderci e basta contro di loro, ci farebbero male. Sappiamo che la qualificazione non ce la giocheremo contro di loro ma contro le altre due”.

Roma punto di partenza o di arrivo?
“Un punto di partenza. Siamo qui in un grande club e vogliamo continuare a fare bene, sia in Italia, sia in Europa dove stiamo meritando di stare. Roma è un punto di arrivo perché si può aprire un ciclo importante”.

Questa Roma può battere uno squadrone come il Wolfsburg?
“Abbiamo una grande opportunità domani: fare una gara coraggiosa, seguendo i nostri principi, sapendo di avere di fronte una squadra forte, tra le più forti in Europa. Se siamo qui è perché ce lo siamo meritati, dobbiamo avere il coraggio di mettere in campo quello che sapremo fare. Se dovessimo perdere, saremmo in linea con i pronostici. Se dovessimo pareggiare, saremmo contenti. Se dovessimo vincere, dovremmo preoccuparci di noi stessi. A parte tutto, capiremo a che punto saremo contro una corazzata del genere”.

Entrambe siete a 6 punti. Dovesse arrivare una vittoria, sarebbe un salto di qualità al livello internazionale?
“Sarebbe un risultato importante, conterà comunque analizzare la prestazione ma certamente sarebbe qualcosa di unico e importante”.

WENNINGER IN CONFERENZA STAMPA

Sei stata una bandiera del Bayern, conosci bene il Wolfsburg. Quanto manca per raggiungere quel livello?  Come accoglieresti il pareggio domani?
“Abbiamo iniziato bene ma  il Wolfsburg ha molta più esperienza che si farà sentire domani. Giocheremo una gara coraggiosa ma proveremo a vincere più che a cercare un pareggio”.

Il Wolfsburg ha punti deboli?
“Ogni squadra ha le sue debolezze ma non dobbiamo concentrarci su questo ma sui nostri punti di forza, giocando bene tra le linee. Poi tutti possono sbagliare ma noi dobbiamo pensare solo a noi stessi”.

Conoscendo bene il Wolfsburg, hai dato consigli al mister su come affrontare la squadra?
“Certo che ne abbiamo parlato, abbiamo parlato anche delle differenze di stili di vita tra Italia e Germania. Sicuramente, si aspettano da noi una gara di alto livello”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile