Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Spugna: “Adesso ogni partita è importante, vogliamo aumentare il distacco dalla seconda” (VIDEO)

Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia di Parma-Roma

Domani alle 12:30 al Tardini andrà in scena il match tra Parma e Roma. Le giallorosse sono in vetta alla classifica con 5 punti sulla Juventus e vogliono dare continuità al 7-1 inflitto alla Fiorentina. Così ai microfoni ufficiali del club il tecnico Alessandro Spugna ha presentato la sfida:

“Ogni partita adesso è importante. Abbiamo una buona distanza, il nostro obiettivo sarebbe quello di aumentare questa distanza dalla seconda, ma non dipende solo da noi. Dobbiamo cercare di vincere queste 5 partite”

Sull’avversario di domani

“Affrontiamo una squadra che ha bisogno di punti e farà di tutto. Noi continueremo la nostra marcia, dobbiamo giocare con quelle che sono le nostre caratteristiche”.

Sulla motivazione del gruppo dopo la vittoria di Firenze

“Il gruppo la motivazione non l’aveva mai persa. Dopo la partita di Como c’era stata la ripresa, avevamo messo in conto che non potevamo fare una partita di alto livello. Nella settimana seguente ci siamo allenati bene e abbiamo fatto una grande gara”

Sul nuovo acquisto Selerud

“Ha fatto il primo allenamento mercoledì, vedremo se sarà convocata o meno. Prima di vederla in campo dovrà mettersi in condizioni e abituarsi al nostro gioco. Ha già fatto vedere cose importanti, è una ragazza interessante: sarà utilizzata tra non molto

Ecco il video:

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile