Sito appartenente al Network

Tiago Pinto frena su Lukaku: “Troppo presto per parlare di futuro”

Il general manager giallorosso lascia tutti col fiato sospeso: ecco le sue parole

Lukaku, con il suo decimo gol in 16 partite stagionali, ha alimentato le speranze della Roma nel recente match. Il centravanti belga ha raggiunto la doppia cifra molto prima rispetto alla stagione precedente, quando con l’Inter aveva raggiunto le 10 reti solo nel mese di maggio.

Il futuro di “Big Rom”, attualmente in prestito dal Chelsea, è diventato una delle principali priorità per la dirigenza romanista. Tuttavia, il general manager Tiago Pinto cerca di mantenere la calma, dichiarando: “Lo abbiamo corteggiato, altrimenti non sarebbe qui. È molto presto per parlare del suo futuro, dobbiamo godercelo fino alla fine. Non facciamo come con Dybala: una settimana dopo il suo arrivo, tutte le domande erano sulla sua clausola, ma lui è rimasto. Abbiamo tempo per parlare di Lukaku, lui è contento qui e sta facendo benissimo.”

Più preoccupante per Pinto è la situazione di Smalling: il ritorno del difensore inglese continua a essere incerto. “Non c’è una data, si tratta di una situazione complessa, ci sono cose che solo il giocatore può decidere. Quattro mesi fa eravamo contenti del suo rinnovo, ora lavoriamo per risolvere questo problema.” Lo scrive il Corriere della Sera.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nonostante il divieto di trasferta, alcuni sostenitori del Feyenoord arriveranno a Roma per tentare di...
Il progetto Superlega non è supportato dalla Serie A ma continua ad andare dritto per...
Un Olimpico da record è pronto a spingere ininterrottamente la Roma per il ritorno del...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...
Si affrontano due nazioni di grande tradizione, anche se negli ultimi anni il parco giocatori...
E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...