Sito appartenente al Network

I Friedkin ora cambiano strategia

Ecco a cosa stanno pensando Dan e Ryan per dare la scossa all'ambiente giallorosso

La Roma avvia una nuova fase con l’arrivo di Daniele De Rossi e un progetto ambizioso. Le tensioni nella proprietà riguardo alle decisioni di mercato, i costi elevati della squadra, le prestazioni altalenanti e le perplessità sulla gestione di Mourinho hanno spinto il club a riconsiderare completamente la sua direzione, orientandosi verso un piano incentrato sulla sostenibilità e la valorizzazione dei giovani talenti.

Gli indizi di questo cambiamento erano già emersi poco più di un mese fa, quando la CEO Souloukou aveva dichiarato: “Il settore giovanile rappresenta sempre di più un punto fermo della nostra strategia complessiva. Il nostro primo compito è quello di lavorare per porre basi solide, dal punto di vista regolamentare e infrastrutturale.”

Il nuovo progetto si focalizza su giovani talenti, sostenibilità finanziaria, incremento dei ricavi e la realizzazione del nuovo stadio. In merito a quest’ultimo aspetto, ieri il Comune ha dato il via libera alla delibera che conclude la fase di dibattito pubblico sulla costruzione dell’opera a Pietralata. Ora, la palla passa alla Roma, che dovrà presentare il progetto definitivo insieme a un piano economico-finanziario, da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea Capitolina.

Tornando al nuovo progetto calcistico, il mercato della prossima stagione sarà differente rispetto agli anni precedenti, indipendentemente dall’allenatore o dal direttore sportivo scelti dai Friedkin, in collaborazione con Charles Gould della Retexo. Si punterà a investimenti mirati che mantengano la competitività e permettano la valorizzazione economica dei giocatori, come dimostra l’esempio di Baldanzi.

Lo scouting sarà rivitalizzato e avrà un ruolo più incisivo nell’individuare potenziali talenti a costi contenuti. Con cessioni e scadenza dei prestiti, il tetto salariale sarà ridotto, e i rinnovi contrattuali saranno discussi alla fine di ogni stagione. La Primavera continuerà a giocare un ruolo essenziale per la crescita e l’utilizzo dei giovani sia dal punto di vista sportivo che di mercato.

Parallelamente, si mirerà a inserire giocatori esperti, ma sempre under 30, per comporre lo scheletro della squadra e guidare i talenti emergenti. La Roma prosegue sulla strada di una rinascita che combina esperienza e giovinezza in un progetto sostenibile. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La nazionale spagnola ha messo gli occhi su Huijsen e vuole nazionalizzarlo al più presto...
Il classe 2005 Huijsen ha aperto le marcature nella sfida di ieri contro il Frosinone...
La Roma vince a Frosinone e crede ancora al quarto posto: la Champions dista "soltanto"...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...
Si affrontano due nazioni di grande tradizione, anche se negli ultimi anni il parco giocatori...
E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...