Sito appartenente al Network

Il Corriere della Sera, “Nzonzi non rifiata mai e sbaglia poco: così ha stregato il gruppo”

Il gigantesco centrocampista francese è uno degli intoccabili di Di Francesco e i numeri ne testimoniano l’importanza

Quella di Parma è stata la sua diciannovesima partita consecutiva da titolare: con 1958 minuti giocati in stagione, Steven Nzonzi è il calciatore di movimento più utilizzato da Eusebio Di Francesco, secondo solamente a Robin Olsen.
Numeri che da soli dovrebbero bastare per «giustificare» il suo acquisto da parte del d.s. Monchi.
Nzonzi per Di Francesco c’è sempre, e non solo perché nel suo ruolo mancano delle vere e proprie alternative a causa del lungo infortunio di De Rossi, ma soprattutto perché in pochi mesi è diventato un punto di riferimento imprescindibile per i compagni, in una squadra che dopo le cessioni eccellenti a centrocampo, come ha ammesso lo stesso De Rossi, per un periodo si è sentita allo sbando. Merito di una leadership che si è guadagnato grazie ad un carattere riservato e ad una grande umiltà, nonostante sia entrato nello spogliatoio romanista con il titolo di campione del mondo che aveva appena conquistato in Russia. «Tiene mucho futbol» disse Monchi il giorno della sua presentazione.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il presidente del Napoli De Laurentiis in una lunga intervista cita anche il proprietario della...
Friedkin e la Roma nuovamente contrari alla Superlega, mentre diversi tifosi giallorossi contestano la scelta...
Contro il Napoli, Mourinho deve affrontare il dubbio Mancini, ma ritroverà Lukaku e Zalewski dal...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...
Si affrontano due nazioni di grande tradizione, anche se negli ultimi anni il parco giocatori...
E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...