Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 13 Gennaio 2016: finisce l’avventura di Garcia con la Roma

13 Gennaio 2016, out Rudi Garcia.

L’amarcord di oggi ci porta al 13 Gennaio 2016, quando si interrompe l’avventura di Rudi Garcia sulla panchina della Roma. La goccia cheha fatto traboccare il vaso fu l’eliminazione al primo turno di Coppa Italia contro lo Spezia. Poche ore dopo, venne annunciato come nuovo allenatore Luciano Spalletti. Questo il comunicato del 13 Gennaio 2016 apparso sul sito ufficiale del club giallorosso:

L’AS Roma rende noto di aver sollevato dall’incarico di responsabile tecnico della prima squadra il sig. Rudi Garcia e i suoi assistenti Frederic Bompard e Claude Fichaux. Al tecnico francese, che ha vinto la Ligue 1 con il Lille nel 2011, era stato conferito l’incarico di allenatore della Roma il 12 giugno 2013. Sotto la guida di Garcia, la Roma ha ottenuto il record di 10 vittorie nelle prime 10 giornate di campionato nella stagione 2013-14 e conquistato due secondi posti consecutivi in Serie A Tim. 

“A nome mio e di tutta l’AS Roma – ha dichiarato il presidente James Pallotta – desidero ringraziare Rudi Garcia per l’importante lavoro svolto sin dal suo arrivo in Società. Insieme abbiamo vissuto momenti positivi ma riteniamo che questo sia il momento giusto per cambiare”.

A distanza di tre stagioni, Rudi Garcia si gioca il posto in panchina anche con il Marsiglia. Infatti, qualora non dovesse riuscire a sconfiggere il Monaco, la dirigenza dell’OM potrebbe sollevare dall’incarico l’ex tecnico giallorosso.
Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord